RAPOLANO TERME


Sobborgo Garibaldi, 1
53040 Rapolano Terme (SI)
Telefono: +39 0577 723200
Fax: +39 0577 723222
Email: sindaco@comune.rapolano-terme.si.it

http://www.comunerapolanoterme.it

Rapolano Terme è un comune di 5.248 abitanti della provincia di Siena in Toscana.
Il comune, conosciuto anticamente come Rapolano, ha assunto la denominazione attuale solo nel 1949.E’ nella terra delle Crete Senesi che sorge Rapolano, una miscela di storia, cultura e risorse naturali. Il paese è famoso soprattutto per essere sede, già fin dall’epoca romana, di due stabilimenti termali, l’Antica Querciolaia e le Terme di San Giovanni, che rimangono in funzione tutto l’anno e che forniscono un’offerta legata anche al benessere. L’altra preziosa risorsa è quella legata al Travertino, una pietra depositata da acque dolci, calcarifere presso cascate, sorgenti o in fondo a bacini estratta sin dal 1597, come testimonia un antico documento, e che da allora ha visto moltiplicarsi le cave fino a diventare una delle attività più importanti del territorio. Il rapporto con il travertino non investe solo l'architettura e il paesaggio, ma s'intreccia con l'economia, la struttura sociale, la storia, il linguaggio espressivo e le correnti artistiche.
ACQUE TERMALI
Le acque termali di Rapolano sgorgano dal sottosuolo ad una temperatura di 39-40 gradi centigradi, dopo aver attraversato un lungo percorso sotterraneo ricco di minerali, soprattutto zolfo. Si tratta quindi di acque sulfuree bicarbonato-calciche, caratterizzate dalla presenza di grandi quantità di calcio. Queste acque termali sulfureo-bicarbonato-calciche, aggiunte ad alcune essenze, diventano anche la base di molti trattamenti estetici. Le acque termali dell'Antica Querciolaia sgorgano dalle fonti ad una temperatura tra i 39 ed i 40 gradi centigradi. Le acque che sono utilizzate in questo complesso termale sono acque sulfuree ed acque bicarbonato-calciche, caratterizzate dalla massiccia presenza di calcio, ma anche di magnesio, sodio e potassio. La grande concentrazione di sali presente nelle acque minerali facilita il naturale galleggiamento nelle piscine termali. Anche le acque termali dello stabilimento termale di San Giovanni sgorgano ad una temperatura di 39 gradi e sono composte essenzialmente dallo zolfo, che ne caratterizza l'odore, e dal bicarbonato di calcio. Le acque sulfuree di Rapolano Terme risultano ideali per trattare le patologie delle vie respiratorie, le affezioni ginecologiche e della pelle e per far maturare i fanghi termali.

STRUTTURE TERMALI

STRUTTURE RICETTIVE